14 nov

L’uomo, la terra, il robot: OSC Innovation a FICO Eataly World

  • Posted by andrea
  • 0 Comments
  • automazione, Eataly, FICO, robotica

OSC Innovation supporta i partner Clonwerk e Limiteazero con l’ingegnerizzazione robotica e le soluzioni di automazione di FICO Eataly World: il più grande parco agroalimentare del mondo.

Nella giostra didattica ‘L’uomo e la Terra’ si trova l’installazione robotica di cui OSC Innovation ha curato la progettazione e l’ingegnerizzazione: un braccio robotico antropomorfo KUKA riproduce la gestualità tipica del mondo contadino, creando un ponte tra tradizione e innovazione. La soluzione integra un sistema di video-mapping che interagisce in sincronia ed in tempo reale con il robot, riproducendo tutti gli elementi della terra. Il robot si sposta rappresentando i momenti e le movenze della cultura agricola, smuove e dissoda la terra, sparge i semi, innaffia, raccoglie, fino a guardarsi in uno specchio d’acqua scoprendo il volto di un contadino.

Nelle altre giostre sensori provenienti dal mondo dell’industria vengono usati per scopi non convenzionali: come il dispositivo ad ultrasuoni che calcola l’altezza del giocatore in “L’Uomo e gli Animali”, o gli encoder usati per sensorizzare i timoni che pilotano le barche nel mapping real time de “L’Uomo e il Mare”. Ne “L’Uomo: dalla terra alla Bottiglia” l’utente girando fisicamente una macina visualizza tutte le fasi della produzione del vino.

Qui la panoramica sulle giostre dal sito ufficiale: https://www.eatalyworld.it/it/didattica

FICO Eataly World: 100.000 metri quadrati a ridosso di Bologna, 10 ettari totali, di cui 2 all’aria aperta, con vigne, campi, frutta e moltissimi allevamenti, con oltre 800 razze di animali differenti. Negli otto ettari coperti 40 fabbriche che riproducono tutte le principali filiere di trasformazione alimentare, con la produzione live di pasta, carne, latticini e ogni sorta di alimento. FICO, che sta per Fabbrica Italiana Contadina, è il progetto di Eataly che promuove il Made in Italy del food raccontando la biodiversità del Belpaese.

Share

Post Comments 0

Share